inferno dipinto.jpg

MARTEDì 15 / MERCOLEDì 16 MARZO ORE 21
Inferno

di Andrea Bruno Savelli

ispirato alle opere di Antonio Manzi

con le coreografie di Lara Favi

con Matteo Maria Dragoni

produzione Fondazione Accademia dei Perseveranti

Uno spettacolo alla scoperta di un artista eclettico, nato ad Avellino nel 1953. Con un’infanzia tormentata, in un paese che sta attraversando un cambiamento epocale, e poi l’adolescenza durante la quale vive una straordinaria catarsi che lo porta a produrre opere che lo riconciliano con la vita e gli restituiscono tutte le sofferenze patite. Destino. Sofferenze. Inferno. Il viaggio iniziatico di Dante, percorso attraverso l’arte, che scaraventa fuori dal corpo dell’artista tutti quei demoni che l’hanno tormentato e ossessionato. Grazie alle emozioni che trasmette nella sua arte, vive infatti un incredibile percorso che lo vede affermarsi in tutto il mondo, con mostre, un museo a lui dedicato a Campi Bisenzio e infine, come già detto in precedenza, l’autoritratto esposto nel Corridoio Vasariano agli Uffizi, riconoscimento che lo pone come un unicum nel panorama artistico mondiale.